Cetta Berardo
“Il gusto del bello”

Filosofia del progetto
Si tratta di una forma nuova di Università delle tre età, che era sorta tre anni fa a Manta, con cadenza settimanale e apertura a temi multidisciplinari. Oggi l’Università di Manta si apre a una formula diversa, che vedrà nel corso dell’anno iniziative variegate, per pubblici differenti.

L’obiettivo è creare e coltivare il gusto del bello attraverso la valorizzazione dei luoghi, della creatività locale, delle sinergie umane.

Siamo un gruppo di quattro donne, e ribadiamo anche la caratteristica dell’iniziativa al femminile, che si propone nella veste di volontariato intellettuale. Oggi la parola “volontariato” è inflazionata. Cosa intendiamo ?
Un modo di promuovere e diffondere la cultura e il territorio con la decisionalità e la managerialità del piccolo gruppo che porta a trovare sponsor, a ideare eventi, a veicolare tematiche attuali, come la riscoperta di patrimoni culturali locali, di abitazioni private significative, a portare in “periferia” personaggi di levatura nazionale, come scrittori, giornalisti ecc… Un modo questo di valorizzare le periferie, come musei e librerie diffuse.
Fondamentale è la sinergia con il territorio: gli sponsor nel campo della ristorazione, da un alto, e della cultura dall’altro (scuola di danza, esperti di musica, di teatro, di storia dell’arte, librerie), ci hanno permesso di organizzare le domeniche di gusto e gli incontri con gli scrittori, senza possedere un budget.
Vuole essere il nostro un impegno non solo culturale per il piccolo borgo di Manta, ma anche sociale e civile: diffondere l’idea del bello, attraverso il gusto. Promuovere la bellezza in tutte le sue forme è aderire al messaggio di James Hillman che in Politica della bellezza coniugava l’educazione delle nuove generazioni all’idea del bello. Il gusto oggi è altro termine abusato: ma il “gusto” come concetto filosofico è un modo di osservare, godere, valutare il mondo. Come dice Valeriano Bozal, il gusto è la facoltà di distinguere e apprezzare ciò che è bello e raffinato, un senso estetico. Che si coltiva e si alimenta attraverso iniziative.

domenica 10 settembre 2017, ore 16.30
Il linguaggio del cibo
Cortile Maero, Manta
Cinzia Scaffidi, autrice del libro “Mangia come parli”
Luca Iaccarino, giornalista de La Repubblica
Juri Chiotti, Chef
conduce l’incontro, Eric Vassallo

domenica 17 ottobre 2017, ore 15.00
Di cappella in cappella
partenza da via Saluzzo 36
Visita delle cappelle: Rubatera, San Dalmazzo, San Giacomo, San Rocco
Lea Antonioletti, storica dell’arte
Mirella Lovisolo, studiosa di San Dalmazzo
Valerio Dell’Anna, Samuele Giordano, letture
Francesco Damilano, Violino

domenica 24 settembre 2017, ore 16,30
Atmosfere e armonie
Giardino dei Semplici, Via San Giacomo 12
“Le mille e una Italia” di Giovanni Arpino
Giovanni Tesio, critico letterario
Donatella Percoco, letture
Scuola Danza Balance

IL GUSTO DI LEGGERE

venerdì 29 settembre, ore 20.45
Giuseppe Ferrari
Mamma in tre ore
Come sopravvivere senza ansie alla nascita del bebè
Sonzogno Edizioni
con Elisa Garzino e Elisa Bussi

venerdì 13 ottobre , ore 20.45
Leonardo Mendolicchio, psichiatra psicanalista
Bisogna pur mangiare
Nuove esperienze di cura
Lindau Edizioni
con Barbara Battisti

venerdì 27 ottobre, ore 20.45
Maurizio Pallante, Alessandro Pertosa
Solo una decrescita felice (selettiva e governata) può salvarci
Lindau Edizioni
con Sergio Beccio

venerdì 17 novembre, ore 18.00
Michela Marzano
L’amore che mi resta
Einaudi Edizioni
con Chiara Gribaudo, Cetta Berardo

giovedì 9 novembre, ore 20.45
Gianni Farinetti
Metti un thriller a cena!
Il ballo degli amanti perduti
Marsilio Editori
con Gianni Martini
Ristorante Vecchio Camino, Manta

IL POSTO DELLE PAROLE
ascoltare fa pensare
www.ilpostodelleparole.it

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

ItaliaBlog © 2017 - P.I. IT04116700289